sabato 1 settembre 2012

Un’ormai insperato giro in MTB, e asciutto: Carpineti

In zona Cesarini c’è chi riesce a organizzare il giro oggi. Ormai rassegnato a farmi qualche decina di km di bitume piatto intorno a casa, mi sveglio senza troppa voglia, e inizio a sistemare casa. Poi arriva un sms, mollo tutto ciò che stavo facendo e preparo la mia Kona! Pronti via!
Destinazione Carpineti, giro collinare ma che riesce a raggiungere i 1100m di dislivello grazie a continue salite intervallate da discese. E alcune, che salite! E alcune che discese! “oggi è il giro cross country per eccellenza” dice la guida Gianluca, ma è un XC alla loro maniera..
Tutto intorno a noi nubi minacciose, sopra di noi invece un timido sole, e sarà così quasi fino alla fine, che botta di culo. In alcuni momenti c’è quasi in maglietta, ma se dopo gli strappi che ti fan sudare come a luglio ti fermi e ti fai avvolgere dal vento fresco…brrr, meglio ripartire di volata!
Poi quando ormai ci apprestiamo alla discesa finale, Anny prende la mano, “conosco una variante” dai andiamo, e il cross country è un lontano ricordo.. “Lo conoscete e glielo permettete ancora di abbindolarvi con le sue varianti” dice Samantha, riferito all’uomo con la bici dell’elefantino blu. Mah, io non lo conosco molto ancora, ma tanto vedo che finisce sempre così..
E con saliscendi e discese inattese, concludiamo questo giro di 28km, sotto una leggere pioggia negli ultimi 2km (che essendo discesa, durano davvero poco), chi l’avrebbe detto?! Io ero già pronto a lavare la bici!

Qui altre foto.
Qui il giro.
Qui il report su on-ice.

2 commenti:

  1. imbambito.... è un maialino blu... blu pig!!!! ahhhhhhhh :-)

    RispondiElimina